| Home | Chi siamo | Componenti | Argomenti utili | Notizie | Attrezzature | Acquista Online | Faq | Contatti |
Servizio online GRATUITO di consulenza a disposizione degli utenti per i loro problemi... Scrivi ai nostri specialisti che risponderanno GRATUITAMENTE entro breve tempo ai tuoi quesiti...
Shopping online integratori
Home arrow Varie arrow Serenoa Repens

Serenoa Repens

Stampa E-mail

Nell'ipertrofia prostatica e nelle prostatite

La Serenoa Repens (Saw Palmetto in anglosassone) è una pianta nota sin dall'antichità per la sua capacità di ridurre i sintomi dell' Ipertrofia Prostatica Benigna (IPB). La Serenoa Repens è una palma nana (Sabal Serrulatum) originaria degli Stati Uniti Meridionali. La pianta ha delle inflorescenze bianche o gialle e i suoi frutti sin dal 500 venivano utilizzati oltre che come cibo dalle popolazioni autoctone, anche per curare i disturbi legati all'apparato urinario e riproduttivo.

L'estratto del frutto della serenoa ha dimostrato di essere ricchissimo di acidi grassi sia saturi sia insaturi ( acido oleico, acido laurico, acido palmitico) oltre a fitosteroli, carotenoidi, tannini e flavonoidi. La principale azione terapeutica della Serenoa sulla prostata è antiandrogena e antiedemigena, senza inibire l'ipofisi e senza agire sugli estrogeni e sul progesterone.

 

L'effetto antiandrogenico si esplica soprattutto per inibizione dell'enzima 5-alfa-reduttasi, che catalizza la trasformazione del testosterone a diidrotestosterone (DHT). Il DHT è un metabolita del testosterone responsabile nello sviluppo dell'adenoma prostatico; quindi una sua riduzione può contrastare lo sviluppo di IPB.

 

Il meccanismo di inibizione sulla 5-alfa-reduttasi è simile a quello della finasteride,( Fig 1) ma a differenza del farmaco, la Serenoa sembra agire esclusivamente sulla prostata non modificando la produzione di Psa  e non alterando le concentrazioni plasmatiche di testosterone plasmatico nelle sue varie forme.

 

Oltre a contrastare lo sviluppo dell'adenoma prostatico la Serenoa sembra avere una azione miorilassante sulla muscolatura del collo vescicale; infatti è risultata efficace sulla sintomatologia e sui parametri volumetrici, con riduzione della pollachiuria, della nicturia, e della stranguria. Sembra infatti che l'estratto lipidico dei semi di Serenoa sia in grado di ridurre la stimolazione dei recettori alfa adrenergici posti nella capsula prostatica e nella prostata e quindi di avere un'azione miorilassante e favorire la minzione.

 

 confronto-palma

FIGURA 1 (Confronto di efficacia fra palma sabal e finasteride nella sintomatologia dell'IPB)

                                                    (Carraro J. et al.  The prostate 1996; 29: 231-40)

 

La ricerca farmacologica ha consentito di studiare il complesso meccanismo d'azione della serenoa( Fig.2):-inibizione della 5-α-reduttasi (1;2 )-blocco dell'attività della ciclossigenasi e della lipossigenasi (3)-inibizione della sintesi dei leucotrieni (4)-attenuazione della risposta proliferativa ai fattori di crescita(5)-effetto inibitorio sui recettori nucleari per gli estrogeni (6)-interferenza con l'attività della prolattina (7)-attività antagonista sui recettori α-adrenergici (8)

 

confronto-palma

 

FIGURA 2 ( Il disegno illustra i vari meccanismi d'azione della serenoa)

                                                                   ( Firenzuoli F. Fitoterapia 2009 IV ediz. Fig. 11.2 351) 

 

Numerosi studi confermano l'efficacia e la sicurezza della Serenoa Repens nel trattamento dell'Ipertrofia Prostatica Benigna . Una recente meta-analisi (9) ha esaminato diversi studi randomizzati e controllati (RCT) dai quali è emerso che l'estratto lipidico-sterolico della Serenoa riduce di circa 5 punti l'IPS (International Prostate Symptom Score) con miglioramento della minzione. Inoltre i diversi studi hanno dimostrato che i pazienti trattati con serenoa hanno riferito una bassa incidenza (inferiore 1%) di effetti collaterali : rari casi di nausea e dispepsia. (FIG.3)

 

confronto-palma

 

FIGURA 3 (Tollerabilità di palma sabal e finasteridi)

                                                    ( Wilt T,Ishani A, Mac Donald R. The Cochrane Library 2003;1.Oxford:Update Software)

 

Interessanti studi sono stati condotti anche sull'utilizzo della Serenoa nelle prostatiti , condizioni infiammatorie della prostata, che possono associarsi o meno all'Ipertrofia e che sono caratterizzate da sintomatologia minzionale irritativa e dolore perineale durante l'eiaculazione. La sola terapia antibiotica si rivela spesso inefficace poiché molte prostatiti non sono sostenute da germi identificabili o non sono di origine batterica. L'esperienza di fitoterapia clinica consente di utilizzare per lunghi periodi piante ad azione antinfiammatoria come la Boswellia Serrata, Aesculus Hippocastanum (BREAFLOG ), Uncaria Tomentosa e sempre maggiore attenzione si sta dando all'utilizzo della Serenoa nelle prostatiti.

L'effetto antiflogistico è dovuto ai polisaccaridi e ai fitosteroli presenti negli estratti lipido-sterolici della serenoa, che sarebbero capaci di inibire la fosfolipasi A2 e di conseguenza la trasformazione dell'acido arachidonico in prostaglandine ad azione flogogena e in leucotrieni (4).

Ulteriori ricerche indicano che l'estratto lipidico della pianta inibisce anche la 5-lipo-ossigenasi e in parte anche le ciclo-ossigenasi (3), con significativa riduzione della liberazione di fattori proinfiammatori come le prostaglandine. Alcuni studi hanno valutato l'efficacia della Serenoa Repens addizionata ad altri estratti vegetali come il Licopene (LICOSER ) un carotenoide con potente azione antiossidante capace di contrastare l'effetto dei radicali liberi, con estratti di ortica,(LICOSER PLUS ) quercetina, curcumina con proprietà antiflogistiche.

La radice dell'Ortica (Urtica Dioica) oltre ad avere molecole di fitosteroli che esplicano una azione simile a quelle della Serenoa, contiene anche lectine che inibiscono l'EGF ( Epidermal Growth Factor) un fattore di crescita cellulare comunque capace di ridurre la sintomatologia e parzialmente anche il volume della ghiandola prostatica.

Nel trattamento protratto anche in associazione alla serenoa è significativa la riduzione della sintomatologia prostatica.Questi complessi fitoterapici hanno quindi un ruolo nella terapia delle prostatiti e potrebbero essere importanti anche nella riduzione del rischio del carcinoma che come noto, è favorito da condizioni flogistiche croniche della ghiandola prostatica (10).


Bibliografia


  1. Colin W Bayne; Margaret RoS; F Donnelly; Fouad K Habib The selectivity and specificity of the actions of the lipidosterolic extract of Serenoa repens (Permixon) on the prostate.The Journal of urology 2000;164(3 Pt 1):876-81.

  2. M. Hagenlocher et al., "Specific-Inhibitio of 5-alpha -reductase by a new extract of sabal serrulata" , Aktuelle Urologie, 24(3), 1993, pp. 146-150

  3. Breu, W, Hagenlocher, M, Redl, K et al. Antiphlogistische Wirkung eines mit hyperkritischem Kohlendioxid

    gewonnenen Sabalfrucht-Extraktes. Arzneim-Forsch Drug Res. 1992; 42: 547–551

  4. Paubert-Braquet M., Prost., leuk. and ESenzial Fatty Acid, 57,3, 299-304 (1997)

  5. Paubert-Braquet M., Eur. Urol. 33,3, 340-347 (1998)

  6. Di Silverio F, D'Eramo G, Lubrano C, Flammia GP, Sciarra A, Palma E, Caponera M, Sciarra F. Evidence that Serenoa repens extract displays an antiestrogenic activity in prostatic tiSue of benign prostatic hypertrophy patients. European Urology 1992;21(4):309-314.

  7. Vacher P. et al.: The Lipidosterolic Extract fromSerenoa repens Interferes with Prolactin Receptor Signal

    Transduction.Journal of Biomedical Science, 2/4, 357-365, 1995

  8. Odenthal KP. Phytotherapy of benign prostatic hyperplasia (BPH) with Cucurbita, Hypoxis, Pygeum, Urtica and Sabal serrulata (Serenoa repens). Phytotherapy Research. 1996;10(Suppl.1):S141-S143.

  9. Boyle P, Robertson C, Lowe F, Roehrborn C. Updated meta-analysis of clinical trials of Serenoa repens extract in the treatment of symptomatic benign prostatic hyperplasia. BJU International. 2004;93(6):751-756.

  10. Schneider T, Rubben H, Stinging nettle root extract in long term treatment of benign prostatic

    syndrome(BPS).Results of a randomized, duble-blind,placebo controlled multicenter study after 12 months Urologe A, 2004; 43(3): 302-306.

 
< Prec.   Pros. >






Brea Shop Cart

BREA Shop
Il carrello Ŕ vuoto.

Collaboratori


patrizio vicini collaboratore
studio gallo collaboratore

Dr. Davide Barletta davide barletta quad

Vedi la bio e curriculum

Amb.: Viale Montegrappa 8/A  Pavia

2016 Brea s.r.l. | Grosseto p.iva 01365550530 | Cap.Soc. 10.000 int.ver. | Rea 117639 Cam.Comm. di Gr n.01365550530 | Condizioni | Privacy policy