| Home | Chi siamo | Componenti | Argomenti utili | Notizie | Attrezzature | Acquista Online | Faq | Contatti |
Servizio online GRATUITO di consulenza a disposizione degli utenti per i loro problemi... Scrivi ai nostri specialisti che risponderanno GRATUITAMENTE entro breve tempo ai tuoi quesiti...
Shopping online integratori
Home arrow Urologia Oncologica arrow Il tumore della prostata

Il tumore della prostata

Stampa E-mail
Indice articolo
Il tumore della prostata
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4

 

 

 

 

 

 

Che cosa e' la prostata ?
La prostata e' un organo dell'apparato genitale maschile che ha le dimensioni di una castagna. Si trova sotto la vescica, davanti all'intestino retto ed e' attraversata da un canale detto uretra. Attraverso l'uretra ci passano l'urina ed il liquido seminale. Ha un diametro di circa 3-5 cm con un peso di 10 grammi circa. La funzione principale della prostata e' quella di produrre il secreto prostatico, il liquido dove viaggiano gli spermatozoi.Tale ghiandola aumenta progressivamente fino a quando raggiunge la completa funzione fino all'eta' di trenta anni. Il suo volume rimane invariato fino ai quaranta. Dopo i quaranta il volume si incrementa lentamente fino ai 70 - 80 anni.
E' costituita da una parte ghiandolare e da una parte muscolare.
Soprattutto dalla parte ghiandolare di questo organo si possono sviluppare i tumori, che a seconda dello sviluppo possono rimanere confinati all'interno della ghiandola o fuoriuscire dalla stessa interessando gli organi circostanti. Il rischio nell'uomo di sviluppare un cancro della prostata e' per lo piu' 1 su 10.
Il tumore della prostata sta diventando nei paesi occidentali una delle neoplasie piu' frequenti tra i maschi.
L'incidenza in Italia (cioe' il numero di nuovi casi diagnosticati in un anno) che e' fortemente correlata alla eta, e' in aumento negli ultimi 10 anni, portanto cosi tale malattia al secondo posto come causa di morte del maschio.
L'obiettivo del ceck up prostatico annuale e' quello di identificare il cancro della prostata in fase precoce, quando cioe' il tumore non provoca sintomi urinari. Al momento, senza programmi di prevenzione precoce, la diagnosi e' spesso tardiva. Difatti nella maggior parte dei pazienti giunti alla diagnosi la neoplasia ha una estensione extracapsulare, il cosiddetto stadio C o e' gia in fase metastatica. In questi casi la prognosi e' infausta e la sopravvivenza e' di circa 30 mesi. Nei pazienti con malattia confinata alla ghiandola i risultati della terapia chirurgica, ormonale, radioterapia sono moltoi favorevoli (i carcinomi in stadio B). La sopravvivenza media, supera in questi casi, i 15 anni.
La possibilita' di intervenire quindi con una diagnosi precoce, quando la malattia e' confinata alla ghiandola, influenza notevolmente il decorso della malattia, consentendo in alcuni casi, la completa guarigione da malattia.

INFORMAZIONI



 
Pros. >






Brea Shop Cart

BREA Shop
Il carrello Ŕ vuoto.

Collaboratori


patrizio vicini collaboratore
studio gallo collaboratore

Dr. Davide Barletta davide barletta quad

Vedi la bio e curriculum

Amb.: Viale Montegrappa 8/A  Pavia

2016 Brea s.r.l. | Grosseto p.iva 01365550530 | Cap.Soc. 10.000 int.ver. | Rea 117639 Cam.Comm. di Gr n.01365550530 | Condizioni | Privacy policy