| Home | Chi siamo | Componenti | Argomenti utili | Notizie | Attrezzature | Acquista Online | Faq | Contatti |
Shopping online integratori
Home arrow Argomenti utili arrow Biopsia prostatica

Biopsia prostatica

Stampa E-mail
Indice articolo
Biopsia prostatica
Pagina 2


 

 

 

Quanti prelievi si eseguono ?

Devono essere eseguiti un numero di prelievi da 8 a 12. Il raddoppio del numero dei prelievi non produce un significativo aumento della capacità diagnostica di una biopsia.
Se esistono dei dubbi ecografici è utile associare hiopsie mirate da aggiungere alle 8 – 12 previste. Comunque vale la regola che gli schemi bioptici vanno programmatì sulla base del volume prostatico.
• Prostata di oltre 45 ml di volume si consìg[ìa un numero di biopsie >6

Dove si eseguono i prelievi ?

Prelievi nella zona periferica

PRELIEVI
E’ bene raccogliere campioni bioptici nelle zone più laterali e in quelle anteriori della zona periferica.
Il prelievo nella zona di transizione è consigliabile quando il PSA è maggiore di 10 ng/ml con esplorazione rettale non significativa. Il numero di hìopsìe condotte sulla zona di transizione varia da un minimo di 2 a un massimo di 6 in funzione del volume della TZ.
Quando è necessario ripetere una biopsia prostatica ? ovvero perché ripetere una biopsia prostatica ?
Se la prima biopsia è venuta male ( cioè c’è poco materiale dove non ci sono ghiandole prostatiche o i frammenti sono piccoli e non leggibili.
Se la prostata è voluminosa maggiore di 40-50 e sono stati condotti solo sei prelievi.
Se all’esame istologico si evidenziano alterazioni anatomo patologiche sospette (ASAP o PIN DISPLASIA GRAVE).
Se il paziente, anche dopo la prima biopsia negativa presenta costantemente un PSA maggiore di 10 ng/ml
Cosa fare se il PSA (antigene prostatico specifico) è compreso nella zona grigia , cioè tra valori di 4 – 10 ng/ml) ?
Non vi è concordanza sull’utilità di una seconda hìopsia immediata, In questo caso puù essere utile considerare il valore del rapporto PSA libero/totale. Il numero dei prelievi di una rebiopsia dovrà essere superiore rispetto alla prima serie e dovrà comprendere anche la zona di transizione.
Quando si esegue una seconda biopsia prostatica ?
Riguardo al numero di prelievì da eseguire o allo schema bioptìco da seguire in una rebiopsìa non vi è una opinione comune in bibliografia .
Si concorda unitamente però sul fatto che sei prelievi sono insufficienti
Se la prima bìopsia risulta negativa e non sussistono le condizioni per una rebiopsia si procederà alla sorveglianza clinica del paziente. In questo caso, verrà programmata una rebiopsia a distanza se la velocita di crescita del psa sarà maggiore di 0,75 ng/ml/anno o se si osservano modificazioni del reperto obiettivo l’esplorazione rettale). Dopo la seconda biopsia, un’uIterìore ripetizione dell’esame verrà richiesta se :
I pazienti risultati con ASAP e con PSA persistentemente elevato (>10 ng/ml), se nel periodo successivo si riscontrano incrementi della velocità di crescita del psa (antigene prostatico specifico) oppure compaiono modificazioni del reperto obiettivo prostatico (modificazioni di consistenza, noduli, alla esplorazione rettale)
Quali sono le complicanze della biopsia prostatica?

Precoci (subito dopo l’esame bioptico prostatico)
– Dolore
– Sanguinamento con le urine, feci, sperma

Tardive
– Febbre
– Emospermia (anche a distanza di mesi)

Quali terapie effettuare dopo la biopsia prostatica?

Dopo una biopsia prostatica al fine di prevenire le complicanze soprattutto infettive (anche se non tutte le linee guida sono in accordo) è necessario una terapia antibiotica associata ad una terapia antinfiammatoria. Lo schema terapeutico adottato può essere questo.
CHINOLONICO (levoxacin, tavanic, ciproxin) una compressa al giorno per 5 giorni, considerando il giorno della biopsia.
ANTINFIAMMATORIO (breaflog) una compressa ogni 8 ore per 15 giorni.
Questo schema terapeutico riduce al minimo le complicanze sopra descritte, soprattutto quelle legate alla emospermia (eiaculazione con sangue).

 

INFORMAZIONI

ulteriori approfondimenti sul sito www.fitoprostata.org



 
< Prec.   Pros. >






Brea Shop Cart

BREA Shop
Il carrello è vuoto.

Collaboratori


patrizio vicini collaboratore
studio gallo collaboratore

Dr. Davide Barletta davide barletta quad

Vedi la bio e curriculum

Amb.: Viale Montegrappa 8/A  Pavia

2016 Brea s.r.l. | Grosseto p.iva 01365550530 | Cap.Soc. 10.000 int.ver. | Rea 117639 Cam.Comm. di Gr n.01365550530 | Condizioni | Privacy policy