Nuovo idrobrea

idrobreaUltima innovazione 2017: Il nuovo apparecchio idrobrea utilizza un metodo di idroelettroforesi senza l'impiego del gel.

è stato progettato appositamente per il trasporto transcutaneo sia di macromolecole (es pentossifillina), che di molecole polari ionizzate (es.verapamil).

idrobrea produce una particolare forma di corrente elettrica pulsata, bifasica a bassa intensità (gli impulsi sono regolati in ampiezza per raggiungere la Tonaca Albuginea), evitando la dispersione precoce del farmaco e creando un flusso bidirezionale, per una terapia locale.

idrobrea rappresenta una efficace e valida alternativa alla terapia infiltrativa con pentossifillina o verapamil, evitando o riducendo l'azione invasiva e dolorosa dell'iniezione periplacca peniena. idrobrea permette di seguire gli schemi terapeutici del medico specialista, effettuando domiciliarmente, la terapia multimodale della malattia della Peyronie.

Vedi la scheda del nuovo idrobrea