Boswellia serrata

Conosciuta anche come pianta dell’incenso originaria dell’India. Se ne usa la resina che è ricca di sostanze chimiche dette Acidi boswellici e di Triterpenidotati di una particolare attività farmacologica, ampiamente dimostrata sia con esperimenti su animali sia su uomini, cioè quella di inibire alcuni enzimi (5-lipossigenasi) responsabili della sintesi dei leucotrieni, importanti mediatori chimici della flogosi articolare, ed implicati anche in altre malattie infiammatorie croniche quali la colite ulcerosa e l’asma bronchiale.

L’azione della Boswellia a livello articolare non è solo sintomatica ma anche curativa, poiché riduce l’assottigliamento della cartilagine articolare e l'estratto etanolico di boswellia si è dimostrato efficace nel ridurre la flogosi e l'edema. L’ Acido Boswelico, contenuto nella Boswellia Serrata, è dotato di azione antinfiammatoria e lenitiva.

Tali sostanze contenute nella Boswellia serrata hanno:

  • Azione antinfiammatoria,
  • Antireumatica (inibisce la 5 lipoossigenasi che stimola la produzione di leucotrieni),
  • Capacità di riduce il dolore ed il gonfiore articolare aiutando a ristabilire una buona funzionalità articolare