Domande frequenti su prostatite, calcolosi, infezioni, sangue, peyronie

COME SI RACCOLGONO LE URINE PER L' URINOCOLTURA ?

E' preferibile che la raccolta delle urine avvenga al risveglio, poiché quelle della notte sono più concentrate. I genitali esterni devono essere lavati con acqua e sapone e risciacquati abbondantemente, in modo da eliminare tutto il detergente. Nella donna le grandi e piccole labbra andrebbero divaricate e nell'uomo il prepuzio dovrebbe essere retratto. Il primo getto di urina deve essere scartato, mentre va raccolto il successivo. Se la procedura non è eseguita correttamente si rischia o l'inibizione della crescita batterica per la presenza di detergente o una crescita eccessiva, dovuta a contaminazione esterna. Il campione così raccolto dovrà essere portato in laboratorio analisi entro un'ora. Se il laboratorio non è immediatamente raggiungibile, il contenitore dovrebbe essere temporaneamente conservato in frigorifero (a 4°C). I tamponi uretrale e vaginale devono invece essere eseguiti direttamente da personale sanitario con l'ausilio di tamponi sterili.