Domande frequenti su prostatite, calcolosi, infezioni, sangue, peyronie

Come vengono diagnosticate le emorroidi?

Le Emorroidi vengono diagnosticate con la visita dal medico di famiglia o dallo specialista proctologo.

La Visita consiste nella raccolta di un’accurata anamnesi (storia clinica del paziente), successivamente viene eseguita l’ispezione e della regione perineale che permette di riscontrare i gradi maggiori della malattia emorroidaria (III –IV grado), in seguito attraverso la palpazione delle lesioni rilevate all’ispezione, è possibile valutare l’eventuale Trombosi Emorroidaria, la presenza di ascessi anali.

L’Esplorazione Rettale è un esame fondamentale della visita proctologica perché permette di studiare il canale anale sino all’ampolla rettale e rilevare la presenza di eventuali altre patologie. Ulteriori esami per una diagnosi completa e specifica ad escludere altre patologie sono la valutazione strumentale con Anoscopia e/o Rettoscopia.