Domande frequenti su prostatite, calcolosi, infezioni, sangue, peyronie

Quando è necessario l’inervento chirurgico?

Generalmente l’intervento chirurgico di asportazione - Emorroidectomia - è indicato in caso di emorroidi interne che fuoriescono dall’ano, prolassate (III e IV Grado) provocando disturbi gravi o in caso di sanguinamento importante.

Per piccoli gradi (II Grado) di malattia emorroidaria esistono Tecniche Parachirurgiche che possono essere attuate in ambulatorio e non necessitano di ricovero e consentono l’immediata ripresa lavorativa (legatura elastica, fotocoagulazione, schiuma sclerosante..)

Tra le Tecniche Chirurgiche più usate va ricordata l’Emorroidectomia sec. Milligan – Morgan e l’Intervento di Longo che prevede l’utilizzo di una suturatrice meccanica circolare che non asporta le emorroidi che vengono ricollocate nella loro posizione naturale, tale tecnica sembra dare minor dolore post-operatorio e precoce ripresa lavorativa.